• 1
  • 2

Venerdì, 21 Dicembre 2018 01:31

1° Concorso di Natale 2018

Vota questo articolo
(0 Voti)

Scarica regolamento

Circolare N°1/2019

Circolare N°3/2019

Circolare N°5/2019

 Articolo IL POPOLO 3 marzo 2019

1° Premio) Scuola dell’Infanzia Paritaria "GIOVANNI BASCHIERA" - Pescincanna
Questo presepe è stato realizzato dai bambini “grandi” della scuola dell’infanzia “Giovanni Baschiera” di Pescincanna.
Preziosa è stata la collaborazione con Maria S., un’amica speciale che abbiamo potuto conoscere grazie al rapporto instaurato con l’Unità Educativa Territoriale dei Servizi per le persone con disabilità dell’AAS n. 5 “Nuovi Orizzonti”.
Abbiamo deciso di creare il presepe utilizzando molti tipi di semi e dei legnetti naturali che, grazie all’utilizzo della colla vinilica, hanno preso le sembianze di tutti gli elementi che caratterizzano il presepe.
La scelta è stata conseguente un momento di riflessione tra bambini, genitori e maestre rispetto al significato del Natale, alla nascita di Gesù. La frase evidenziata nella stella cometa e resa luminosa dai brillantini oro, riassume quanto emerso:
“Gesù nasce da un seme d’amore che germoglia nel cuore di ogni uomo”.

2° Premio) Scuola dell’Infanzia Paritaria "SANTA MARIA GORETTI" - Pordenone
Titolo del progetto: NELLA POVERTA' LA RICCHEZZA DI TUTTI, NEL BAMBINO POVERO LA VERA RICHEZZA
I personaggi sono stati fatti partendo, per quanto riguarda il corpo, da una semplice bottiglietta dello yoghurt, mentre per la testa con i contenitori delle sorprese Kinder.
I genitori assieme ai loro figli, hanno utilizzato vari materiale. Dal ritaglio di tessuti o plastiche di vario genere decorate con bottoni, merletti, perle e pietre per quanto riguarda le vesti. Le capsule vuote del caffè sono diventate cappelli e borse.
Con i pezzo di legno di un falegname è stata realizzata la capanna e gli attrezzi da lavoro mentre i rotoli di carta igienica sono diventati cammelli, pecore, maialini...con le zampe fatte con le mollette, cotton fioc, pezzi di supporto di plastica.
Le abitazioni sono state costruite assemblando scatole di cartone, brik del latte, contenitori di altro genere con applicati pezzi di carta per simulare i mattoni le plastiche per imballaggi sono diventati i tetti. Il pozzo era un supporto avvolto dallo scotch colorato e completato da un secchio fatto con un tappo rivestito.
Il tronco delle palme sé stato realizzato con tappi di sughero e vecchi fiocchi di neve, puzzle o tappi di plastica per fare le foglie.
I bambini hanno scelto i materiali ed hanno realizzato a piacere il personaggio o la parte dello sfondo assieme ai propri genitori. Con le insegnanti hanno poi allestito in chiesa il presepio.

3° Premio) Scuola dell’Infanzia Paritaria "GIOVANNI GIOL" - Vigonovo
Ogni anno accompagniamo le famiglie e i bambini durante l’Avvento coinvolgendoli in attività che permettano di riflettere sul valore del Natale, festa dell’Amore di Dio verso l’umanità concretizzato nella nascita di Gesù.
Si è ragionato insieme sui concetti di: DONO, AMORE, SPERANZA, CASA E FAMIGLIA.
E’ stato inoltre chiesto ai genitori di:
- costruire una casetta, a casa con i loro bimbi, tecnica a piacere.
- scrivere quale dono avessero in mente per le persone amate.
Il percorso si è concretizzato nel presepe costruito nel salone della scuola.
Il 21/12/18 ci sarà una restituzione conclusiva del lavoro svolto coerente sia col percorso I.R.C. sia con quello didattico nel quale si è esplorato il concetto di casa: luogo di identità, appartenenza e relazioni significative.

La Commissione ha anche ritenuto degni di menzione i seguenti tre Presepi a pari merito, riportati in ordine alfabetico di sede geografica:

Scuola dell’Infanzia Paritaria "ASS. VINCENZO FAVETTI" - Castions di Zoppola
Il presepe è stato realizzato dai bambini utilizzando la creta.
L’allestimento è stato curato dai genitori, durante la “Serata del Dono”, incontro di riflessione sul diritto alla famiglia e sui valori, con laboratori per la realizzazione di doni e allestimenti in preparazione all’evento “Natale in famiglia”.

Scuola dell’Infanzia Paritaria "SACRO CUORE" - Pordenone
Titolo: la notte santa
Il presepe è stato realizzato da tutte le famiglie della scuola, e posizionato all'entrata della scuola stessa.
Ogni pastorello è stato preparato con materiale di riciclo all'interno di ogni famiglia per valorizzare il Dio che si fa bambino.
Ogni bambino con l'aiuto di mamma e papa nella "notte dei mille racconti" ha posto il suo pastorello (se stesso bambino) vicino a Maria e Giuseppe.
La poesia rappresenta il racconto della nascita ed è stata fatta una gigantografia per evidenziare a chiunque entra l'importanza dell'evento. È stata esposta la notte di Santa Lucia.

Scuola dell’Infanzia Paritaria "GIANPAOLO E FEDERICO MORASSUTTI" - Madonna di Rosa - San Vito al Tagliamento
Il presepe è stato realizzato con la collaborazione e il coinvolgimento delle famiglie. Tra i materiali usati troviamo molti elementi naturali come la pigna, bastoncini, legnetti, pannocchie ed elementi di recupero tra cui pezzi di stoffa, cartoncino, bottoni e altri.
I bambini hanno vissuto la creazione del presepe giorno dopo giorno e hanno partecipato attivamente sia nella costruzione che nell'allestimento.

a seguire, Presepi che hanno partecipato al Concorso:

Scuola dell’Infanzia Paritaria "MARIA BAMBINA" - San Giovanni di Polcenigo
Abbiamo rappresentato la Natività in maniera essenziale attraverso l’utilizzo delle tre sagome, Maria, Giuseppe e Gesù, delle quali sono stati evidenziati gli elementi descrittori, appartenenti ad una iconografia propria dell’arte sacra, cioè:
- Il Manto azzurro di Maria simboleggia il Cielo
- Il Manto dai toni dimessi di San Giuseppe rappresenta l’Umiltà
- Le fasce di Gesù esprimono la limitatezza della condizione umana, quella comune a noi tutti, che il Figlio dell’Altissimo ha assunto nel momento in cui è divenuto Figlio di Maria.
l gruppo dei bambini grandi ha realizzato il manto della figura di Giuseppe e il bastone attraverso l’utilizzo di stoffe e materiale naturale; il gruppo dei bambini medi ha predisposto la mangiatoia di Gesù con della paglia e  del cartone, e  ha ritagliato della stoffa bianca in tante striscioline, che, incollate sulla sagoma di Gesù, hanno formato le sue fasce; il gruppo dei piccoli ha preparato il manto azzurro di Maria con la carta velina e del tulle. Ha predisposto una primo strato di carta strappata e incollata, successivamente ha ritagliato e sovrapposto del tulle.

Bambini piccoli

Bambini medi

Bambini grandi

Scuola dell’Infanzia Paritaria "ELENA MOROZZO DELLA ROCCA" - Tamai
E’ ormai tradizione nella Scuola dell’infanzia e Nido di Tamai che l’albero di Natale e il Presepe a scuola siano costruiti insieme ai bambini e alle famiglie. L’albero di Natale è fatto a tema con il percorso sfondo dell’anno scolastico che tratta le storie. Infatti è un albero fatto di vecchi libri destinati al macero che le famiglie ci hanno portato. E’ stato costruito insieme ai bambini, dipinto e poi come gingilli di Natale ogni famiglia ha preparato una pallina natalizia con la fotografia della propria famiglia e decorato secondo la creatività e la fantasia di ciascun nucleo familiare. Viene così chiamato ogni anno “L’albero delle famiglie”.
Il presepe è stato costruito su un muro fatto di tante scatole bianche che si trova nel salone della scuola vicino all’albero di Natale. Sul muro è stata posta la natività, disegnata e dipinta insieme ai bambini, a lato ci sono i Re Magi in arrivo e sopra la capanna sono stati posti degli angeli e ai piedi della natività ci sono dei pastori e delle pastorelle. La particolarità è che i personaggi del presepe sono i bambini stessi, che sono stati vestiti da pastori e fotografati uno ad uno. Hanno potuto così sperimentare la gioia di preparare il proprio dono da portare a Gesù: chi il pane, chi l’acqua, chi una canzone suonata con la trombetta o con i tamburi, chi una coperta per tenere il Bambinello al caldo.
Dopo aver letto insieme la storia del Natale, hanno potuto drammatizzarla diventando essi stessi protagonisti del Presepe. Ogni giorno quando arrivano o nel corso della giornata, possono andare a rivedersi nella fotografia, che è stata attaccata al pavimento con della carta adesiva trasparente. Un posto privilegiato vicino a Gesù ce l’hanno i bambini del Nido che sono stati vestiti da angioletti.
La cosa più bella è che, nello spirito di condivisione con le famiglie, entrambe le proposte sono state accettate e realizzate da tutti bambini.

Scuola dell’Infanzia Paritaria "SAN GIUSEPPE" - Prata di Pordenone
Quest'anno i bambini dei 5 anni per prepararsi all'arrivo del Natale hanno realizzato un presepe utilizzando i seguenti materiali: rotoli di carta di diversa dimensione, carta, stoffe, lana, nastri, bottoni, cotone, colla vinilica e colla a caldo.
La scelta di tali materiali è avvenuta dopo la lettura in assemblea del libro "Incanto a Betlemme" grazie al quale i bambini hanno riflettuto sul significato del Natale e ricercato i materiali più adatti per rappresentare il tempo in cui è nato Gesù.
E' stata un'esperienza significativa per tutti.

Scuola dell’Infanzia Paritaria "BEATA VERGINE DEL ROSARIO" - Azzano Decimo

Il presepe preparato nella nostra scuola ha visto coinvolti i bambini della scuola dell’infanzia e della sez. primavera, il gruppo Alpini di Azzano Decimo e un genitore.
Gli alpini hanno predisposto lo spazio con le luci e il muschio e l’allestimento è stato fatto dalle docenti, i bambini hanno colorato il pozzo e il piccolo principe, un papà ha creato la parte superiore del pozzo.
La progettazione didattica dell’anno scolastico è incentrata sulla storia del Piccolo Principe di Antoine de Saint Exupéry. Il presepe rappresenta il nostro percorso di IRC basato sul testo di Agostino Clerici: Il Piccolo Principe incontra Gesù-Dialogo al pozzo di Nazaret. I materiali usati sono Pneumatici, legno, ferro, colore.

Scuola dell’Infanzia Paritaria "SANTA TERESINA DEL BAMBIN GESU'" - Gleris
Il presepe è stato allestito presso la chiesa di Gleris dai parrocchiani che hanno chiesto la collaborazione dei bambini e delle loro famiglie per realizzare degli angioletti da appendere nel presepe stesso.
Il disegno degli angioletti è stato fornito dalla scuola e le famiglie li hanno decorati a piacimento. I bambini con le insegnanti sono andati a portarli in chiesa.

Scuola dell’Infanzia Paritaria "SAN GIORGIO" - Pordenone

L’attività rappresenta la Santa Natività realizzata in piccoli gruppi dai bambini grandi e medi della nostra scuola. Per comporre l’opera sono stati utilizzati dei fogli di giornale con i quali i bambini, in collaborazione, si sono esercitati a costruire le sagome dei vari personaggi.
Affinando infatti la tecnica dello strappo, ha preso forma la sacra famiglia con il bue e l’asinello dentro alla capanna, circondati da pastori, pecore, angeli e stelle brillanti e luminose. Le sagome sono state incollate su una superficie di carta spolvero, sulla quale i bambini sono stati invitati successivamente a colorare con le tempere e a decorare con brillantini dorati. In allegato foto della rappresentazione e dei particolari rilevanti.

Scuola dell’Infanzia Paritaria "SACRO CUORE" - Tiezzo
Il presepe è stato realizzato nel salone della scuola con le statue create dai bambini con materiale di riciclo e colore. Non sono stati coinvolti genitori ma solo il personale della scuola.

Scuola dell’Infanzia Paritaria "MARIA IMMACOLATA" Nido integrato "Pollicino" - Bannia
Il Presepe Solidale realizzato dalla Scuola dell’Infanzia “Maria Immacolata” di Bannia e dal Nido Pollicino integrato, è un progetto nato alcuni anni fa con il desiderio di raccogliere generi alimentari per le persone in difficoltà presenti sul territorio e sensibilizzare le famiglie e i bambini rispetto al valore del dono e della solidarietà.
Grazie al contributo di tutte le famiglie dei nostri bambini che hanno portato zucchero, latte, pasta e biscotti, piano piano abbiamo costruito insieme la capanna che accoglie la Sacra Famiglia.
Per un maggiore coinvolgimento, abbiamo inoltre invitato i genitori presso la scuola per l’allestimento del Presepe.

Scuola dell’Infanzia Paritaria "SAN LUIGI GONZAGA" - Bagnarola
La nostra Scuola dell’Infanzia si affianca ed entra a far parte organicamente delle numerose proposte formative e culturali che le istituzioni e le associazioni presenti nel territorio offrono alla popolazione.
Abbiamo deciso di partecipare a questa iniziativa, realizzando un presepe in collaborazione con la Cooperativa sociale Futura che si occupa di lavoro per e con diversamente abili e persone con svantaggio sociale.
Per questa occasione, abbiamo integrato quello che è il nostro progetto annuale “ViaggiAmo Insieme” (VAI con amore verso l’altro) con L’Insegnamento della Religione Cattolica, in modo che il bambino possa fare esperienza reale dell’altro all’interno del proprio contesto, ma confrontandosi con realtà diverse.
Con carta, tempere e materiali di riciclo (stoffa gialla e polistirolo) i bambini hanno realizzato la stella cometa e alcune montagne posizionate dietro la capanna della natività.
I ragazzi della Cooperativa, insieme ai loro educatori, hanno raccolto il muschio e la corteccia.
La Scuola ha messo a disposizione il tavolo d’appoggio, la carta di rivestimento, le statuine, le luci e le casette con cui i bambini della sezione dei medi, con alcuni bimbi di tre anni, insieme ai ragazzi della Cooperativa Futura hanno allestito il presepe all’ingresso della nostra Scuola.
L’esperienza è stata stimolante e importante per tutti, grazie allo scambio e al confronto tra le due realtà, instaurando una bella empatia tra i bambini e i ragazzi della Cooperativa.

Scuola dell’Infanzia Paritaria "ANTONIETTA E GIOVANNA FABRICI" - San Vito al Tagliamento
Ci sono 4 foto: una generale che raffigura l'intero presepe della dimensione di circa due metri per uno.
In una foto si può visualizzare la parte centrale del presepe: i nostri bimbi grandi hanno disegnato il personaggio che andranno a rappresentare nella recita di Natale dal titolo "Un ragnetto nel Presepe" proponendo in maniera alternativa la natività.
Nelle altre due foto, ove si possono osservare le parti laterali del presepe, si visualizzano i pastori disegnati dai bambini medi e le pecorelle fatte in modo creativo dai nostri piccoli (affinché i bambini riconoscano la propria pecorella, al posto del musetto delle pecore sono state messe le foto dei bambini, mentre medi e grandi riconoscono il proprio disegno/personaggio).

Scuola dell’Infanzia Paritaria "MARIA BAMBINA" - Cordenons
Il presepe che abbiamo realizzato nella nostra scuola ha preso spunto dal “progetto carta” che per quest’anno scolastico è il filo conduttore delle nostre attività.
Dopo aver raccontato ai bambini la storia della nascita di Gesù, abbiamo proposto loro di realizzare il presepe, per poi posizionarlo all’ingresso della nostra scuola. Inizialmente l’attività era rivolta ai “grandi”, ma alcuni bambini dei medi (le nostre due sezioni sono eterogenee) hanno espresso il desideri di partecipare all’attività.
Le insegnanti hanno disegnato dei semicerchi di cartoncino che i bambini hanno ritagliato, per dipingerli sono stati usati acquerelli dove ogni bambino ha scelto quali colori o mescolanza di colori usare .
I cartoncini sono stati chiusi in modo da formare dei coni, sulla cui sommità i bambini hanno inserito ed incollato dei tappi di sughero (teste). A questo punto abbiamo offerto ai bambini vari materiali: stoffe, pezzi di lana, nastri, pezzi di carta velina colorati e con questo materiale hanno realizzato i capelli, i mantelli, i turbanti ……..
La capanna è stata costruita con uno scatolone al quale è stata tolta una facciata. È stato poi dipinto e sono stati incollati sopra dei legnetti.
Dopo essere stato posizionato, una bambina ha notato che mancavano le pecore ed il mattino seguente ne ha portate alcune che ha realizzato a casa con i suoi genitori.
Gli angeli incollati sul “cielo” sono stati disegnati , dipinti, ritagliati, incollati su cartoncino nero dai bambini grandi.

Scuola dell’Infanzia Paritaria e Nido Integrato "SAN GIOVANNI BOSCO" - Cavolano
In occasione dell’Avvento abbiamo ritenuto ancor più importante creare una rappresentazione della Sacra Famiglia.
La nostra filosofia educativa (Reggio Emilia Approach) pone l’accento sulla partecipazione dei genitori, riconoscendoli come preziosi interlocutori del progetto educativo.
Durante la Serata del dono, i genitori hanno realizzato, con dedizione, cura e creatività, i presepi in foto (uno per ogni sezione della struttura: 9-36 mesi, 3 anni, 4 anni, 5 anni), utilizzando tecniche e strumenti diversi (materiali di riciclo, come ad esempio: tappi di sughero, cotton fioc, stoffe, cotone, carta, materiali naturali, ecc.).
Affinché i valori della nascita di Gesù si possano percepire e sentire sin dal momento di entrata, le opere sono state allestite all’ingresso del Nido e della Scuola.

Scuola dell’Infanzia Paritaria "SANTA TERESINA DEL BAMBIN GESU'" - Camolli
In occasione dell’Avvento abbiamo ritenuto ancor più importante creare una rappresentazione della Sacra Famiglia.
La nostra filosofia educativa (Reggio Emilia Approach) pone particolare attenzione all’apprendimento in natura, riconoscendo l’ambiente esterno come soggetto partecipe del progetto educativo, continuamente segnato e arricchito dalle ricerche dei bambini.
In linea con la progettualità Crescere in natura, i bambini hanno realizzato, con dedizione, cura e creatività, il presepe in foto, utilizzando tecniche e strumenti diversi (materiali di riciclo, come ad esempio: tappi di sughero, stoffe, cotone, carta, materiali naturali, ecc.).
Affinché i valori della nascita di Gesù si possano percepire e sentire sin dal momento di entrata, l’opera è stata allestita all’ingresso della Scuola.

Scuola dell’Infanzia Paritaria "MONSIGNOR GIACOMO JOP" - San Giovanni di Casarsa
Il presepe è stato costruito dalle inseganti dai bambini e dai papà, è stato realizzato con materiali naturali e di riciclo: legno, cartone, carta, foglie del nostro giardino raccolte dai bambini, e sassi.

Scuola dell’Infanzia Paritaria "GIUSEPPE LOZER" - Torre di Pordenone
Quest'anno il progetto Irc ha come personaggio sfondo San Francesco d'Assisi, l'insegnante incaricata per l'Irc insieme al parroco don Giosuè hanno letto ai bambini: “La storia del primo presepe” -Maria Loretta Giraldo, Nicoletta Bertelle ed. Messaggero Padova-.
Successivamente hanno invitato i bambini a portare a scuola una statuina a ciascuno, muschio, pigne.
Una nonna molto affezionata alla nostra scuola ci ha preparato le casette con materiale di recupero.
Lo sfondo è stato dipinto da un'insegante con alcuni genitori.
Il tutto e' stato allestito in una serata con un gruppo di genitori.

Letto 715 volte Ultima modifica il Venerdì, 08 Marzo 2019 16:25

Articoli correlati (da tag)

Altro in questa categoria: « Natale 2017

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Sei libero di disattivare i cookie in qualunque momento dal tuo browser. In tal caso non assicuriamo il perfetto funzionamento del sito. Policy Privacy